Ottomani Chianti Colli Fiorentini Docg 2013

Pubblicato da

 

Ottomani etichettaUn godibilissimo vino di Sangiovese ed una piccola percentuale (circa il 10%) di Canaiolo, fatto sulle verdi colline di Impruneta nella campagna sud fiorentina.

Qui dal 2006 quattro amici, al tempo appena laureati in enologia, decidono di realizzare il loro sogno unendo le loro otto mani per dare vita ad un’azienda agricola che produce vino e olio nel rispetto della natura e della vinificazione (pratiche biologiche-biodinamiche, utilizzo di lieviti indigeni, fermentazioni spontanee, no filtraggio) e delle varietà autoctone toscane.

Un colore violaceo, luminoso ed intenso a vestire il calice; il naso ci ha messo qualche tempo ad aprirsi, dapprima fruttoso con sentori di ciliegina dolce, quasi candita, poi via via più floreale sulle note del giaggiolo, per lasciare infine spazio a profumi di chido di garofano e caffè macinato. (Il vino viene invecchiato in barriques di secondo passaggio per 14 mesi).. Più veracemente Sangiovese e chiantigiano in bocca dove la fanno da padrone una bella acidità ed un tannino scalpitante, a tratti spigoloso, ben domato dall’untuosità del sugo di carne delle pappardelle che ci abbiamo mangiato in accompagnamento. Un vino figlio del suo territorio ed estremamente gastronomico che ci sentiamo di consigliare per il suo essere adatto un po’ a tutte le occasioni (abbordabile il prezzo intorno ai 10€).

Dalle otto mani dei quattro giovani fiorentini (da qui il nome dell’azienda e il logo bellissimo che campeggia sulle etichette), nascono anche olio extra vergine d’oliva, un bianco di Trebbiano e Malvasia, un Sangiovese in purezza ed un Canaiolo che esce soltanto nelle annate migliori e che sicuramente vi racconteremo… se avremo la fortuna di assaggiarlo.